dreamvolution [il clone pigro di x-novo]

10 April 2006

i francesi hanno le palle. noi invece ‘siamo’ le palle?

Filed under: x-novo — paolo margari @ 4:03 pm


sbagliato. dopotutto anche secondo la teoria del berluscoide trombato era matematicamente impossibile perdere, perché i coglioni sono il doppio delle testa di cazzo, comprese quelle con la croce.
in nome della civiltà che tutti inseguono, guardiamo i cugini transalpini e meno tv nostrana. auguri alla sinistra!
ps: alla camera rosa nel pugno, al senato rifondazione comunista. la mia coscienza appare un meltin pot ma non ha potuto fare altrimenti. la notte è finita, chi mi porterà consiglio ora?

1 Comment »

  1. sulla rosa nel pugno (dal forum):

    Riflettiamo, riflettete. Sotto il 3% non c’è nulla di nuovo. Sotto il 2,5% urge lo scioglimento.
    Io sono un radicale della base e certi socialisti della peggiore prima repubblica non li digerisco (anche per questo mi sono turato il naso per votare rnp alla camera, al senato la preferenza l’ho data in modo molto più convinto a Fausto Bertinotti, un modo davvero diverso di fare politica, a 360°).
    I programmi sono una cosa, la base è un’altra. Credevo – e come me tanti militanti e/o semplici cittadini – nei bei programmi (che dopotutto sono valsi a qualcosa e valgono tutt’ora).
    Poi mi sono sentito escluso, usurpato, tradito da una base locale, quella dello sdi, che conosce le gerarchie e le regole della peggiore partitocrazia.
    Ho visto avanzi di galera attratti dal sentore di 4%, politicanti di serie C che rimpiangono gli anni d’oro della zona Uefa, quando giravano in auto blu e i bilanci dello stato facevano acqua da tutte le parti grazie alle loro politiche scellerate che finanziavano l’Italia rampante.
    Roma – segreteria radicale – ha taciuto su tutto, mascherandosi dietro al garantismo. Invece la giustizia è un valore prioritario per assicurare la democrazia in cui tanto si crede. Altrimenti la democrazia stessa è un inganno. La politica va ripulita, soprattutto oggi che vive una paurosa restaurazione.
    Denuncio che dietro il volto e il carisma di Emma Bonino si sono nascosti individui di dubbia onestà politica, con un passato poco limpido, scavalcando i radicali che sono la vera anima della rosa nel pugno (si guardino i programmi). Così volete? Arrivederci e buona fortuna. Le persone non si usano.
    Movimentismo pressoché assente (parlo ad esempio per il Salento), candidature imposte dall’alto, falsi sorrisi. Questo non dev’essere il partito che ha più assessori che elettori. La lista Bonino era altra cosa. L’entusiasmo ci portò a risultati invidiabili nel 2001, Lecce ebbe il più alto risultato nel sud italia alla quota proporzionale. Oggi non ho visto nulla di tutto ciò. Non sono servo di nessuno, tanto meno di certi impiastri che già preparano la loro campagna per le amministrative. Cerchino altrove i loro galoppini, devono essere davvero ‘ini’ per stare dietro un partito così infimo. I programmi e il vertice sono altra cosa e proprio il vertice è lontano dalla base – dove accade di tutto.
    L’Italia ha bisogno di movimento, piazza, coscienza sociale. La Francia insegna. La rosa nel pugno no.
    Meditate gente, meditate. E non criticate me, guardate in casa vostra prima.

    Comment by paolo — 10 April 2006 @ 7:02 pm | Reply


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Create a free website or blog at WordPress.com.

%d bloggers like this: