dreamvolution [il clone pigro di x-novo]

10 April 2006

vedo, prevedo… colle al centro, ribaltone, nuove elezioni

Filed under: x-novo — paolo margari @ 7:11 pm

come si spartiranno la torta?
le mie previsioni: quasi pareggio al senato. berlusconi ha ancora un’altra carta: la presidenza della repubblica. la venderà a un candidato papabile del centrosinistra, più centrale possibile, purché un battaglione di puttani della politica operi un ribaltone. cadrà il governo prodi. si tornerà alle urne, i candidati voltagabbana saranno con la cdl (o avranno lauti favori da questa) che si preparerà a vincere e tornare al governo. entro la fine del 2006, avendo dalla sua anche il colle. il tutto per un pugno di poltrone. sempre che quel tale non la spunti. a me puzza di bruciato… testicoli arrosto

prevedo un tentativo di golpe bianco dei moderati, per marginalizzare la voglia di rinnovamento del popolo sovrano. ho votato rosa e rosso, la vedo nera.

1 Comment »

  1. posto qui perché riguarda la rosa nel pugno, non mi va di ‘sporcare’ la home, oltretutto è proprio un commento personale più che un post e riguarda il ruolo inestirpabile di pannella e le prospettive presunte della bonino.

    previsioni: la bonino alle pari opportunità sarà l’unico eventuale contentino per i radicali e dovranno anche stare zitti. sempre che non sarà istituito il ministero delle briciole – senza portafoglio.

    pannella? è l’eterna zavorra del voto radicale. ma è anche il maggiore azionista della baracca. se si vuole fare politica radicale senza di lui occorre andare a farla altrove. forse non lo sapete, è storia vecchia. sono capitolati tutti sotto di lui (in tutti i sensi!)
    impossibile rimuoverlo, fargli cambiare idea sulle scellerate decisioni di fare scioperi della fame, della sete, etc.
    è una situazione cronica, irrecuperabile.
    sino a ieri ne diceva di tutti i colori a prodi, oggi fa altrettanto con berlusconi. (per me) aveva ragione in entrambi i casi, ma ai cittadini come si presenta? un voltagabbana opportunista che cerca di tirar su la baracca con qualche poltrona di prestigio.
    stavolta è andata un tantino bene visti i seggi conquistati alla camera, si partiva da zero.
    senza radioradicale non ci sarebbero più militonti a fare tavoli (lo sono stato anche io che al senato ho votato rifondazione e simpatizzo come ho fatto sempre per idv e verdi), senza la radio i radicali avrebbero una base (e percentuali elettorali) da partito umanista o movimento tremmista.
    oltretutto la altrettanto scellerata politica per cui occorre essere borghesi per tesserarsi vede poco più di 1000 iscritti al partito. è un cartello elettorale che si muove da sempre sulle emergenze, non esiste radicamento territoriale, lo zoccolo duro è ideologico o di protesta (ultimamente soprattutto ideologico). il futuro sarà l’eterna replica del passato: inconsistenza.

    il risultato servirà a ripulire il partito (a proposito, è un partito?) dalle sterpaglie di opportunismo – leggasi socialisti della prima repubblica.

    visto che le amministrative sono vicine, tuttavia, temo che il simbolo sarà ancora ben visto per esserci sperando in un seggio da consigliere comunale qua e là, ora che i posti nei partiti che contano sono sempre più risicati: piccolo cabotaggio per candidati che non conoscono che il 10% delle intenzioni della rnp, perché mentre i radicali facevano tavoli e movimento loro gestivano marginalmente il potere.

    Comment by paolo — 11 April 2006 @ 1:12 pm | Reply


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Blog at WordPress.com.

%d bloggers like this: